Estrusione

Nella lavorazione del polietilene destinato all’imballaggio flessibile (buste, sacchetti, fogli, tubolari, ecc ecc) il metodo più diffuso è l’estrusione in bolla.
Consiste nello spingere il polimero di materia reso fluido dal calore della filiera dell’estrusore verso una testa rotante e quindi tirato da una calandra di traino che con il supporto di aria inserita all’interno del flusso plastico concorre a formare un pallone tecnicamente chiamato. Le dimensioni di tale "pallone" determinano alcune caratteristiche del prodotto in funzione dell’uso a cui è destinato.

 

Dalla fase di estrusione si ricavano rotoli o bobine di polietilene di varie misure, spessori, colori ed a volte decorazioni o stampe. Il diametro delle bobine è stabilito da esigenze anche funzionali per utilizzi e lavorazioni successive.

  • bobine di tubolare semplice
  • bobine di tubolare a soffietto
  • bobine a foglio doppio
  • bobine a foglio singolo
  • bobine a foglio monopiegato